Un anno dopo l’elezione di Donald Trump: cosa è cambiato per il turismo

Non succedeva dal 2009 che il turismo e’ in calo!

Un anno dopo l'elezione di Donald Trump: cosa è cambiato per il turismo

Un anno fa, gli americani hanno eletto il loro 45esimo presidente. Ecco  tre eventi che hanno colpito, il settore turistico.

Il divieto di viaggio, un decreto anti immigrazione

Questa è stata una delle sue promesse di campagna più controverse. Promulgato fino al  27 gennaio e poi ritoccato due volte, questo decreto presidenziale riguarda i cittadini di sei paesi – contro sette precedenti, l’Iraq è stato rimosso dall’elenco, nonché il Sudan, sostituito dal Ciad. I titolari di un passaporto iraniano, somalo, siriano, del Ciad e jemenese non possono più entrare negli Stati Uniti dal 30 giugno. Già a gennaio, i passeggeri erano  stati respinti ad imbarcarsi in aereo verso  gli Stati Uniti.

Tuttavia, i titolari della carta verde possono accedervi. Ultimo ritocco  lo scorso 17 ottobre: ??un giudice federale hawaiano ha presentato un ricorso contro il testo, ritardando ulteriormente l’applicazione della terza versione del decreto, normalmente applicato da ottobre. Infatti, nessuno è soggetto a questa legislazione, a causa del blocco amministrativo, ma il divieto di viaggio dovrebbe entrare in vigore l’anno prossimo.

Nuovi controlli di sicurezza negli aeroporti

Per viaggiare negli Stati Uniti, ora diventa più complicato . Dal 25 ottobre scorso, i controlli di sicurezza sono stati aumentati negli aeroporti per i voli transatlantici. Un interrogatorio sistematico dei passeggeri è ora svolto dal personale delle compagnie aeree che servono gli Stati Uniti al banco del check-in o all’imbarco.

Questa funzionalità si aggiunge dopo l’ottenimento dell’Esta prima del viaggio ed i soliti controlli di identità e bagagli. Alcune compagnie , come quelle norvegesi, hanno deciso di aprire i banchi del  check-in 4 ore prima dei voli per consentire ai passeggeri di rispettare tutte queste nuove regole.

Meno di turisti negli Stati Uniti nel 2016

Nel 2016, il numero dei turisti negli Stati Uniti è diminuito del 2%, con 75,6 milioni di visitatori. E’ la prima volta dal 2009, secondo le cifre del Dipartimento del Commercio americano, pubblicato lo scorso agosto.

Le statistiche per l’inizio del 2017 non sono migliori per un ritorno alla crescita del turismo. Secondo il Dipartimento del Commercio americano, il turismo estero è diminuito di  quasi 700.000 visitatori nel primo trimestre del 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016, con un calo del 4,2%.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

 

 

About the author  ⁄ Fabio

No Comments