Sul segno di Joan Miró

Un viaggio attraverso le opere di Joan Miró.

Sul segno di Joan Miró

Il pittore catalano Joan Miró è senza dubbio uno dei protagonisti della stagione culturale a Parigi con la grande retrospettiva a lui dedicata dal Grand Palais fino al 4 febbraio 2019.

In Catalogna e Maiorca, si possono visitare anche luoghi dove questo maestro ha trovato ispirazione.

Tre di questi non sono da non perdere in nessuna circostanza:

La Fundació Joan Miró di Barcellona, ??prima di tutto, con la sua eccezionale collezione lasciata in eredità al museo dall’artista stesso. Le migliaia di opere della fondazione (dipinti, sculture, disegni …) ripercorrono, in una mostra cronologica, il percorso creativo del maestro, dai suoi inizi impressionisti fino agli anni ’70, passando per il cubismo e il grande influenza del surrealismo.

Ospitato in moderni edifici bianchi progettati dall’architetto catalano Josep Lluis Sert, amico di Miró, la fondazione presenta anche opere di artisti contemporanei e ospita regolarmente mostre temporanee. Uno dei grandi musei di Barcellona.

Il Mas Miró a Mont-Roig del Camp, a circa trenta km a sud ovest di Tarragona. Aperto al pubblico dalla primavera del 2018, è un luogo essenziale per conoscere Miró, che ha dichiarato che “tutto il mio lavoro è stato progettato a Mont-Roig”.

La Residenza familiare, Mont-Roig, dove Miró trascorse l’estate durante la sua infanzia, è allo stesso tempo la matrice del lavoro, un rifugio e il riferimento finale per il pittore. Mont-Roig è stato il modello per La Ferme, una delle creazioni più iconiche dell’artista. Si può visitare l’officina costruita da Miró a pochi metri dall’agriturismo, nel mezzo di uno splendido paesaggio dove crescono eucalipti, mandorli e carrubi, tra le altre piante mediterranee.

Fundació Pilar e Joan Miró Mallorca a Cala Major, a 5 km da Palma de Mallorca. Costruito anche da Josep Lluis Sert, questo è il laboratorio in cui Miró ha lavorato dal 1956 fino alla sua morte nel 1983. Il pittore catalano si era definitivamente stabilito a Maiorca in una casa proprio accanto al laboratorio che non si può visitare . Schizzi, disegni, dipinti incompiuti, strumenti per il lavoro … Scopriamo il laboratorio, come se Miro fosse stato assente. Anche alla Fondazione Mallorcan, un edificio costruito dopo la morte dell’artista espone dipinti, sculture, disegni, arazzi e ceramiche di Miró.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments