Terre ancestrali d’Irlanda: alla fonte della storia

Scopri l’irlanda dell’Est.

Terre ancestrali d'Irlanda: alla fonte della storia

La costa orientale dell’isola offre un affascinante riassunto della storia dell’Irlanda, dai primi giorni del XX secolo.

Per lungo tempo congelati, le terre dell’Irlanda furono gradualmente popolate tra la preistoria e l’antichità, in particolare dai Celti. Siti mitici risalgono a migliaia di anni: la collina di Tara (pietra levigata, recinto, tomba …), il tumulo di New Grange (spettacolare tomba circolare circondata da pietre decorate con disegni incisi a spirale), il Loughcrew Cairns (tombe dove la piú  importante si vista) …

La cristianizzazione dell’Irlanda risale al V secolo, ai tempi del famoso San Patrizio. Tra i resti dei primi monasteri (fondazioni della vita religiosa del paese) ancora visibile è il superbo sito di Glendalough, nelle montagne di Wicklow, vicino a laghi sublimi.

Puoi passeggiare liberamente tra le rovine, una cappella, un vecchio cimitero con croci celtiche e una stupefacente torre cilindrica alta 33 metri (11 ° secolo), come spesso si vede in Irlanda. Serviva a preservare i tesori dei monaci.

Nei secoli 9 e 10 vennero i vichinghi, che hanno avuto una forte influenza sul paese, tra cui la creazione di Dublino. Una ricreazione del loro habitat è da vedere al National Irish Heritage Park, che si trova in un bosco a Wexford. Attraverso altre rievocazioni, mostra anche come vivevano gli antenati degli irlandesi delle età della pietra e del bronzo, l’età celtica e l’inizio dell’era cristiana: capanne, villaggio, monastero, ecc. La visita di questo museo all’aperto attrarrà sia adulti che bambini.

Terre ancestrali d'Irlanda: alla fonte della storia

Poi vennero i conquistatori anglo-normanni nel 12 ° secolo. Gli amanti dei castelli hanno qualcosa da sognare, visitando il castello di Trim, che era impressionante tra il prato e il fiume. The Rock of Cashel ha anche qualcosa per stupirti. Dalla cima di uno sperone roccioso, questo insieme di edifici medievali domina la zona della città e dintorni.

Il lungo periodo di occupazione britannica in Irlanda ha lasciato solo bei ricordi, per non dire altro. Come prova la fatale prigione Wicklow Gaol che ha servito tra il 1702 e il 1928. Sono stati rinchiusi qui in terrificanti uomini promiscui e le donne di tutte le età, ladri di pane come criminali o attivisti politici, o pescatori francesi perduti in  mare d’Irlanda accusati  di spionaggio! Da lì sono partiti molti prigionieri per le prigioni australiane. Visitiamo questo luogo terribile diventato museo, dove le prigioni sono occupate da modelli realistici.

A Dublino, si può seguire un sentiero di scoperta chiamato “Rebellion” sulle orme della rivolta di Pasqua del 1916, che ha preceduto l’indipendenza dell’Irlanda. Ti fa passare attraverso la Posta Centrale, il Municipio, il Trinity College, St Stephen’s Green, il Giardino dei Souvenir.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto 

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments