Uzbekistan: Sulla strada delle seta

Uzbekistan, un paese poco conosciuto ma ricco di storia.

Uzbekistan: Sulla strada delle seta

La leggendaria Via della Seta ha finalmente riaperto ed offre tutti i suoi magnifici tesori degni di mille e una notte.

Questo  paese dell’Asia centrale pratica  un Islam moderato in cui le donne non portano il velo. Non è più una dittatura negli ultimi mesi (l’autocrate, che è morto di un ictus nel mese di agosto 2016, è stato sostituito da un primo ministro piuttosto benevolo.)

Passeggia nel  Khiva, che era il più grande mercato di schiavi orientali. I bellissimi muri di mattoni sono sopravvissute per secoli  in tutta la maestosità. L’atmosfera è particolarmente magica di notte, tra moschee e minareti coperti con belle piastrelle blu.

Inoltre, la leggendaria Bukhara, una delle città più antiche e segrete. Splendidamente restaurata , contiene le tombe dei grandi santi dell’Islam.

Non c’è da stupirsi che il sito è in cima alla lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Da non perdere  le bancarelle della seta  del mercato coperto,  la ricchezza ricorda i tempi passati.

Si conclude con la scoperta di Samarcanda,  con la  famosa piazza Registan, circondato da tre madrase imponenti, tra i più belli del mondo! Il grande express vpn condottiero Tamerlano ha gettato gli occhi al punto che ha costruito il suo mausoleo. Maestoso edificio che in seguito ha ispirato … il Taj Mahal in India. l’Uzbekistan, così poco conosciuto e originario dell’Asia che sogniamo.

Per ulteriori informazioni: 

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto

About the author  ⁄ Fabio

No Comments