Weekend a Baden- Baden

Baden-Baden e le sue terme

Weekend a Baden- Baden

Baden-Baden è la città tedesca dove vive il maggior numero di milionarie rapporto  il numero di abitanti … L’alta società ha sempre amato  questa piccola città che risale al XIX secolo, è stata  considerata come la capitale estiva d’Europa .

Artisti romantici e scrittori famosi come Victor Hugo, Nerval e Alfred de Musset, sono venuti in vacanza in questo città traendo ispirazione per i paesaggi di cascate, rocce e vegetazione  La regina Vittoria, Napoleone III e Brahms hanno frequentato al centro benessere.

Nel Trinkhalle, la gente è venuta a  bere acqua minerale, ma anche per sfilare lungo un colonnato di 90 metri.

Cure termale

Originariamente, i romani costruirono i primi bagni termali circa 2.000 anni fa. Esistono ora dodici fonti, dove l’acqua e’  a 68 ° C, noti per i loro benefici contro i dolori articolari, i problemi cardiovascolari e respiratori. L’imperatore Marcus Aurelius aveva trattato il suo reumatismo.

Le vestigia di queste infrastrutture (Römische Badruinen) adiacenti alla Friedrichsbad, uno dei due stabilimenti termali di Baden-Baden, inaugurato nel 1877. Tutti i giorni dalle 9h alle 22h, gli uomini e le donne seguono nel nudo, il trattamenti tradizionali durante un corso a 17 stadi, con massaggi, bagni di vapore, bagni freddi o freddi, palestra acquatica, riposo, ecc.

In alternativa, le Terme di Caracalla, del 1985, dove si può prenotare la cura o godersi le grandi piscine (interne ed esterne), getti d’acqua, vasche idromassaggio, saune, bagno turco, grotta con acqua fredda (18 ° C), sala per inalazione, di acqua salata eccetera

Cura dell’arte

Baden-Baden ha diversificato in una città di cultura. La vecchia stazione, del fine  XIX secolo, è diventata un’opera di 2500 posti a sedere, il secondo più grande in Europa dopo l’Opera Bastille. La sua programmazione è prestigiosa ed eclettica: opere, naturalmente, ma anche balletti, musical e concerti.

Un altro gioiello culturale, il Museo Frieder Burda, all’interno di edificio del 2004 disegnato da American Richard Meier. Gli enormi volumi bianchi e luminosi, grazie alle ampie vetrate, offrono una bella distribuzione dello spazio, ideale per presentare pezzi monumentali.

La collezione privata contiene un migliaio di dipinti, fotografie e sculture di Picasso, Rothko, Pollock, Polke, de Kooning, Georg Baselitz, Gerhard Richter, Neo Rauch, Max Beckmann, Niki de Saint Phalle, etc. Ma queste opere non sono visibili in modo permanente.

Queste sono soprattutto mostre temporanee a tema che sono organizzate. Una passerella collega l’edificio moderno e pulito con  un altro museo, dall’  architettura classica: Staatliche Kunsthalle è dedicato all’arte contemporanea … La prova che Baden-Baden non si accontenta del  suo glorioso passato!

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments